ZenZero

PEN SPACE

Ne vale la penna

L'INTERVISTA DELL'EDITORE




E un editore domandò:

”Parlaci del bene e del male,

della rava della fava

di vita morte e altri miracoli.

Dicci di te e di Tex

dicci di te e di loro

e poi dicci di te e di quelle lei che poi sono sempre una sola persona

ma poi dicci di quella persona: che è alta e bassa, bionda rossa e bruna,

cui hai dato chiavi, casa e cuore senza ritorno

eppure vive altrove con un altro te.

Dicci cosa non mangi e cosa non bevi

se peli le patate o ti accontenti delle bucce

e di quella che volta che la frittata era meglio non rivoltarla, per non scoprire il lato oscuro di ogni padella.

Dicci dei gatti e del padrone

e dicci del perché non fa le fusa a comando.

Dicci di quando scrivere sarà reato e di quando si leggerà in segreto, fingendosi ignoranti per non essere arrestati

Dicci di Chico Ciquito e della pampa che non hai visto mai, di come posasti il piede sulla luna e del perché non ne volevi poi tornare,

Dicci se i treni hanno orari e se quando partono sanno dove ritornare

Dicci delle sale d’aspetto e anche di cosa aspettavi

Ma dicci anche dell’attesa e di quel tempo appeso al niente

Parlaci della tortura delle parole non dette

Di quelle dette a caso o con troppa leggerezza

Di quelle dette alle persone sbagliate

E poi spiegaci perché non si trova la parola che sostituisca amore

Né quella che sostituisca verità.

Spiegaci perché sei vivo e dicci che farai nell’altra vita

Dicci infine della musica mai scritta e mai cantata che hai nella testa

E che non hai saputo né suonare né cantare:

quella di cui ti chiederà conto il Maestro, non appena varcata la soglia dell’aldiqua.


Tommy Calabrese


(reazione dell'Autore alla lettura delle domande dell'intervista per il magazine. N.d.R.)

0 visualizzazioni

ZenZero Editore - P.Iva 02626260695

  • Black Facebook Icon
  • YouTube Icona sociale
  • Twitter Icon sociale